/ Dicembre 16, 2020/ News

Modificate le linee guida sull’ammissibilità delle spese sullo Sviluppo rurale

> La nota della Direzione generale Agricoltura dopo l’intesa raggiunta dalla Conferenza Stato-Regioni

La Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Emilia-Romagna informa che lo scorso 5 novembre 2020 è stata sancita in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome l’intesa (pdf204.81 KB) sull’Addendum (pdf223.92 KB) alle “Linee guida sull’ammissibilità delle spese relative allo Sviluppo rurale 2014-2020”. 

Sono state approvate alcune importanti modifiche alla “Sezione 3.17 – Gestione dei flussi finanziari e modalità di pagamento” delle vigenti Linee guida sull’ammissibilità dei documenti di pagamento (fatture o documenti contabili equivalenti) per i beneficiari privati che si possono così sintetizzare:

– per i beneficiari privati le fatture elettroniche emesse a partire dal 1° gennaio 2021, se prive di CUP (Codice Unico di Progetto) o indicazione equipollente non saranno più considerate ammissibili. Il CUP rappresenta uno dei principali strumenti adottati per garantire la trasparenza e la tracciabilità dei flussi finanziari;

– le disposizioni delle circolari regionali, compresa la possibilità di autodichiarazione successiva da parte del beneficiario privato, laddove i bandi non prevedano già diverse disposizioni, continuano ad applicarsi alle fatture elettroniche emesse fino al 31 dicembre 2020.

Allegati

File Descrizione Dimensione del file Download
pdf Comunicazione fatturazione 156 KB 19